in

Calciomercato Roma, bivio Smalling: prendere o lasciare. Ecco le alternative

Chris Smalling, difensore del Manchester United in prestito alla Roma nella stagione precedente
Chris Smalling, difensore del Manchester United che potrebbe fare ritorno alla Roma in questa sessione di mercato

Mancano due sole settimane, per altro scarse, alla fine di questo stranissimo ed atipico calciomercato estivo. La Roma, sarebbe inutile negarlo, l’ha sofferto non poco e i risultati, nonostante i tentativi fatti, stentano ad arrivare. Quanto successo nell’ambito della trattativa Milik è un qualcosa di insolito che però ha evidenziato la grande forza e presenza che i Friedkin vorrebbero avere nel corso di questa nuova avventura. Forse, però, c’è un caso che è ancor più grave di quello di riguardante Arek Milik: il caso Chris Smalling. E’ vero, le difficoltà economiche della Roma sono palesi; è vero, il Manchester United è un osso durissimo con cui trattare in sede di calciomercato; è vero, i soldi che chiede sono molti ma trattare un giocatore da un anno e non averne ricavato il ragno dal buco può, e forse deve, essere considerato un risultato mediocre.

La Roma però vuole SmallingSmalling vuole la Roma. Ed è proprio per questo che negli ultimi giorni di mercato la società giallorossa cercherà in tutti i modi di riportare l’inglese nella Capitale. La Roma alzerà l’offerta e cercherà di accontentare il Manchester United.

Calciomercato Roma, Izzo-Todibo: i due nomi alternativi

Il mercato non può aspettare e muoversi con un solo ed unico obiettivo è certamente il più grosso errore che un dirigente sportivo possa fare. Ah giusto, quale direttore sportivo? Beh, questo è un altro capitolo. La Roma comunque, nonostante le palesi difficoltà, continua a muoversi sul mercato e starebbe cercando delle alternative a Chris Smalling che per costi resta un’occasione tecnica ma, forse, un suicidio economico. Mettere sotto contratto per altri tre anni un giocatore di 31 anni potrebbe non essere la mossa giusta per un club come la Roma che sta trovando molti problemi a livello contabile. Quindi, spazio alle alternative che per forza di cose potrebbe portare a profili diversi rispetto a quello dell’inglese.

Il primo, e da tempo se ne starebbe parlando, sarebbe Armando Izzo. Il difensore campano è un giocatore che piace per esperienza e tenacia ma soprattutto potrebbe essere l’uomo giusto qualora Fonseca volesse continuare con il progetto della difesa a tre. Il Torino chiede molto per il suo cartellino, circa 20 milioni, ma il fatto che sia stato offerto dallo stesso club Granata potrebbe essere motivo di sconto. Izzo è certamente un’alternativa ma non l’unica. Nelle ultime ore, secondo quanto riporta SKySport, la Roma si starebbe concentrando su un profilo ancor più giovane, quello di Jean-Claire Todibo. Il centrale di difesa di proprietà del Barcellona sarebbe il profilo ideale per i conti della Roma che tessererebbe un classe 1999 dal quale poter ricavare una grossa cifra in caso di futura cessione. Non ci sarebbe ancora una vera trattativa ma Todibo sarebbe diventata un’idea concreta da parte della Roma. Il mercato si muove e si dirama. Nel frattempo la Roma cerca la sua quadratura e soprattutto cerca un centrale di difesa.

Chris Smalling, difensore del Manchester United

Calciomercato Roma, Smalling ad oltranza: muro Manchester United

Edin Dzeko, attaccante della Roma

Roma, si (ri)parte dalla Juventus: per Dzeko è ritorno al futuro