Questo sito contribuisce all'audience de

Calciomercato Roma Calciomercato Roma, quali sono gli esuberi da vendere?

Calciomercato Roma, quali sono gli esuberi da vendere?

La roma ha molti esuberi, troppi, e liberandosene potrebbe risparmiare un buon monte ingaggi da investire sul mercato.

La lista degli esuberi in casa giallorossa è lunghissima, ci si potrebbe praticamente fare una squadra. Partendo dalla porta abbiamo Robin Olsen, lo scorso anno al Cagliari che però vista la super stagione di Cragno non ha ritenuto necessario confermarlo. Il portiere è legato alla Roma fino al 2023 e ha uno stipendio di 1.2 milioni di euro netti. Per quanto riguarda l’attacco il monte ingaggi che si può risparmiare è più alto, ma alcuni giocatori sono difficili da piazzare. In difesa gli esuberi rispondono al nome di Juan Jesus (contratto fino al 2021 e 2.2 milioni di stipendio) e Fazio (contratto in scadenza e 2.5 milioni di stipendio).

Ci sono poi i due difensori rientrati alla casa base dopo il prestito: Rick Karsdorp, la scorsa stagione al Feyenoord, e William Bianda, lo scorso anno allo Zulte Waregem in Belgio. Il primo è legato alla Roma fino al 2022 ed ha uno stipendio di 1.5 milioni, il secondo fino al 2023 e percepisce 800.000 euro annuali. Liberandosi di questi giocatori, che quest’anno hanno poca possibilità di scendere in campo, la Lupa risparmierebbe circa 8 milioni di monte ingaggi.

Il problema più grande è il reparto offensivo

Nella scacchiera offensiva il pedone più costoso è senza dubbio Javier Pastore. El Flaco è legato alla Roma sino al 2023 ed ha un contratto di ben 4.5 milioni di euro netti all’anno. L nuova società sta cercando acquirenti per l’argentino, specialmente nella MLS, il campionato americano. In seconda posizione c’è un giocatore che alla Roma ha dato tanto, ma che ora non rientra nei piani di Fonseca: Diego Perotti. El Monito percepisce 3 milioni annuali ed ha un contratto in scadenza 2022. Su di lui c’era l’ombra del Fenerbahce ma la trattativa sembra congelata.

Stesso stipendio e stessa sorte è quella di Kalinic, 3 milioni anche per lui e futuro in Turchia. Scendendo abbiamo Patrik Schick, calciatore ceco lo scorso anno in forza al Lipsia che però non l’ha riscattato giudicando i 30 milioni di richiesta troppo alti. Sul giocatore, 2.5 milioni di euro annuali, ci sono il Bayer Leverkusen e il Torino. Abbiamo poi i pezzi meno costosi che sono Under (anche per lui 2.5 milioni ma già con i bagagli in mano direzione Napoli) e Ante Coric (1.3 milioni annuali). Liberandosi dell’intero reparto offensivo la Magica risparmierebbe ben 17 milioni di monte ingaggi, da spendere poi coscienziosamente sul mercato.

Roma, aria di rivoluzione: la panchina trema

Ad oggi il tabellone luminoso dell'Olimpico recita in questo modo: "Allenatore, Paulo Fonseca". Ma in futuro potrebbe non essere più così. La domanda ora...

Milik arriverà alla Roma: Paratici sblocca la trattativa

E' e sarà Arkadiusz Milik il nuovo Dzeko. L'attaccante del Napoli andrà alla Roma, come riferisce oggi calciomercato.com, per sostituire il gigante bosniaco, libero...

Roma, UFFICIALE Kumbulla: “Potrà esserci contro il Verona”

Kumbulla è un nuovo calciatore dell'As Roma. Lo annuncia la stessa società giallorossa attraverso il comunicato ufficiale riportato attraverso il proprio sito web: "L’A.S....

Calciomercato Roma, resta viva l’idea Nacho

Non solo Marcao, Todibo ed Izzo, la Roma starebbe guardando anche in Spagna per il possibile sostituto di Chris Smalling. Il centrale inglese resta la prima richieste di Paulo Fonseca ma nelle...

Calciomercato Roma, Smalling più lontano: il sostituto

Si è iniziato a parlare di una Roma che cercava un'alternativa a Smalling e improvvisamente la trattativa per il centrale inglese sembra si sia bloccata. Roma e Manchester Uniter continuano a rimanere...

Calciomercato Roma, Kalinic si propone: il club guarda altrove

Non ha mai convinto a pieno ma se si leggono i numeri, i meri numeri, la stagione di Nikola Kalinic non può essere considerata un fallimento....

Roma, il nuovo Stadio: si intravede la luce. Raggi: “In aula a dicembre”

L'Odissea potrebbe finire a breve e, nelle peggiori delle tempeste, per la Roma sembra essere arrivata alla vista una piccola isola in cui rifocillarsi ed...