in

Roma, Carlo Zampa: “Paradosso Dzeko? Non posso vederlo con la maglia della Juventus”

Edin Dzeko, attaccante della Roma
Edin Dzeko, attaccante della Roma

La Roma ed i tifosi della Roma si interrogano su quelle che potranno essere da qui all’inizio della stagione (arrivando poi sino al 5 ottobre prossimo) le scelte di calciomercato della nuova società, amministrata ormai da circa un mese dalla famiglia Friedkin. Tanti i punti interrogativi legati alla strategia intrapresa dai nuovi imprenditori per tentare di risolvere il problema qualitativo in mezzo al campo che affligge ormai la piazza da più di una stagione, ed i risultati fin qui raggiunti dalla squadra giallorossa hanno certamente dimostrato le problematiche tecniche e tattiche di una squadra che ha sicuramente bisogno di ritrovare sè stessa. La vecchia gestione Pallotta non ha fatto altro che peggiorare una situazione che, se prima lamentava quasi esclusivamente fattori legati alla qualità espressa in mezzo al campo, adesso deve anche fare i conti con un bilancio difettato dalle errate scelte del passato. I Friedkin lo sanno bene e le manovre di mercato condotte in questo stralcio di pre campionato hanno evidenziato la nuova politica societaria, distratta – e purtroppo bisogna ammetterlo – da una quadratura dei conti che può arrivare anche e soprattutto grazie alle numerose cessioni, necessarie oseremmo noi.

Dan e Ryan Friedkin a Roma
Dan e Ryan Friedkin a Roma (@laPresse)

Tanti gli esuberi nel tentativo di risanare le casse e, nonostante tutto, qualche sorpresa potrebbe esserci anche in entrata. Dopo gli addii di Schick e Florenzi, si continuerebbe a lavorare in questo momento per arrivare al closing definitivo delle altre trattative che dovrebbero portare il giovane Karsdorp ed il brasiliano Juan Jesus al Genoa, per esempio, e poi l’addio forse più doloroso che potrebbe lasciar andare (dopo 5 stagioni con la maglia giallorossa) Edin Dzeko alla Juventus. La sorpresa, in questo senso, potrebbe essere rappresentata da Arkadiusz Milik, in accordi con la Roma già da qualche mese e che, in caso di addio definitivo del gigante bosniaco giallorosso, potrebbe arrivare a rinfrancare la zona del campo lasciata altrimenti completamente scoperta.

Un mercato rivolto alle cessioni ma anche alle entrate, in difesa (per forza), in attacco (fondamentali). Di questo ed altro ha parlato anche il noto giornalista e commentatore romanista Carlo Zampa. Intervenuto in diretta durante la trasmissione condotta da Andrea Felici, Roma Station, Zampa ha voluto affrontare più da vicino le problematiche di casa giallorossa e l’attuale situazione di mercato che starebbe coinvolgendo la Roma a pochi giorni dall’esordio di Verona in Serie A.

Carlo Zampa, giornalista sportivo di fede romanista
Carlo Zampa, giornalista sportivo di fede romanista

Roma, Carlo Zampa: “Ciò che temo di più è il paradosso-Dzeko”

DZEKO E MILIK“La mia paura più grande” ha dichiarato Zampa “è di vedere Dzeko nella Roma a Verona, e da avversario la domenica successiva con la maglia della JuventusMilik? Un ottimo profilo, ma siamo stanchi di essere una seconda scelta”.

KUMBULLA“Un giocatore che ci serve, seppur ad un prezzo spropositato per la sua età e per l’esperienza che ha. Insieme a lui, attendo Smalling: l’unico che sembra davvero volere la nostra maglia”. Entrambi sono protagonisti di un calciomercato fatto di contraddizioni, come l’affare Florenzi“Era nell’aria, ma la Roma a destra rimane totalmente scoperta. Con Karsdorp che ha le valigie in mano, resta solo Bruno Peres. Paradossale avere due cessioni in una delle zone dove siamo maggiormente scoperti”.

La Roma punta Kumbulla
Kumbulla, giocatore del Verona

FRIEDKIN“Mi auguro che, come si dice, Ryan rimanga per tutta la stagione a Roma. Sarà troppo importante avere un punto di riferimento nel centro sportivo, cosa che è mancata durante la gestione Pallotta. Apprezzo il fatto che abbiano mantenuto un profilo basso finora, senza ‘americanate”.

IL CALCIOMERCATO DELLA ROMA“Riguarda tutte le squadre, non solo la Roma. Il periodo del mercato lo stiamo vivendo da tifosi con una certa ansia, visto che poi si ripercuote sul campo. Bisogna puntare molto sui migliori elementi, Mkhitaryan su tutti: in tal senso, mi aspetto molto da Fonseca.

La Roma punta Kumbulla

Calciomercato Roma, colpo Kumbulla in difesa: braccio di ferro per Smalling

Kumbulla, nuovo difensore della Roma

Calciomercato Roma, smacco alla Lazio: è fatta per Kumbulla