in

Roma-Ajax, Fonseca: “Dobbiamo giocare con equilibrio e concentrazione”

Paulo Fonseca, allenatore della Roma
Paulo Fonseca, tecnico della Roma

Conferenza stampa di mister Paulo Fonseca alla vigilia della partita di ritorno dei quarti di Europa League che vedrà la Roma affrontare l’Ajax. Domani sera allo stadio Olimpico si decreterà chi passerà il turno e approderà in semifinale, presumibilmente contro il Manchester United. All’andata i giallorossi si sono imposti ad Amsterdam con il punteggio di 2 a 1, con reti di Pellegrini e il capolavoro di Ibanez.

La conferenza stampa

Sky Sport: “Una partita in cui si respira l’aria della grande attesa a livello internazionale. Che tipo di atteggiamento e mentalità vuole vedere in campo domani?”.

“Tutti noi sappiamo che è la partita più importante della stagione fino ad adesso e è importante capire che l’Ajax è una squadra fortissima ed è importante non pensare che alla partita di Amsterdam. Io voglio una squadra che voglia lottare come giovedì scorso. Una squadra con l’atteggiamento visto all’andata e contro il Bologna. Voglio una squadra che voglia lottare per vincere questa partita sapendo che anche loro vorranno vincere ed è una grande squadra ma io so che i ragazzi hanno capito l’importanza di questo momento”.

ESPN Olanda: “L’Ajax ha una grande reputazione in trasferta in Europa, per esempio a Madrid nel 2019. Cosa ne pensa?.

“È proprio per questo che io, come ho già detto dopo la partita di Amsterdam, che il round non è chiuso perché conosco la qualità dell’Ajax e so che loro vogliono arrivare qui per vincere e per noi è importante capire che i giochi non sono ancora finiti. Dobbiamo giocare concentrati e fare una partita perfetta se vogliamo passare il turno”.

Corriere dello Sport: “Calafiori ha sottolineato con garbo che in Italia non c’è coraggio nel lanciare i giovani. Per come lo ha visto ad Amsterdam, può giocare una partita così importante?“.

“Si, Calafiori giocherà domani. È entrato ad Amsterdam molto bene e giocherà”.

Il Romanista: “Fatte alcune analisi abbiamo notato che la Roma a volte concede occasioni da gol banali per semplici disattenzioni di lettura o di postura dei difensori. Nello specifico soprattutto gli esterni in fase di non possesso non chiudono bene le traiettorie e sono attratti dal pallone e non guardano gli attaccanti in area di rigore. C’è stato tempo in questi giorni per far è un ripasso specifico? Le partite a questi livelli si decidono spesso proprio sugli episodi”.

“Si, in questo tipo di partita i dettagli sono molto importanti e anche noi abbiamo fatto le nostre analisi come facciamo sempre e abbiamo lavorato su questi dettagli difensivi. È importante che la squadra rimanga sempre concentrata difensivamente perché loro sono una squadra molto forte in attacco”.

Il Tempo: “Sarà una partita con una forte componente emotiva. Ha preparato qualcosa che possa evitare alla squadra di andare nel panico come ad esempio all’inizio del secondo tempo ad Amsterdam?”.

“Penso che tutti noi abbiamo la capacità di capire che questa è una partita che non possiamo sbagliare. Dobbiamo essere concentrati ed emotivamente equilibrati. L’equilibrio è importante e nella partita di Amsterdam abbiamo avuto una situazione difficile in cui loro hanno fatto gol ma la squadra è rimasta sempre equilibrata ed abbiamo cambiato la partita ed è questo equilibrio emozionale che io voglio vedere domani”.

The Wolfsgrant (Olanda): “Cosa pensa dell’apporto e dello sviluppo di Karsdorp?”.

“Karsdorp sta facendo una grande stagione. Ha imparato molto ed è in fiducia. Penso che ha ancora occasione per migliorare ed imparare di più ma sta facendo molto bene”.

ReteSport: “Un aggiornamento sulle condizioni di Smalling. Può rientrare in campo per l’ultimo mese di stagione?”.

“Smalling ha iniziato adesso il lavoro individue in campo e penso che sarà vicino al rientro. È una questione che deve valutare lui, se si sente in fiducia di poter rigiocare. Penso che sia comunque vicino a rientrare”.

CentroSuonoSport: “Con il Bologna avete sofferto molto la pressione alta e orientata a uomo della squadra di Mihajlovic. L’Ajax non esce uomo su uomo ma è comunque una squadra aggressiva che cerca il recupero alto. La preoccupa quanto visto dai suoi contro il Bologna in uscita bassa sotto pressione?”.

“L’Ajax è una squadra che pressa sempre alto e pressa sempre molto forte in molto momenti uomo su uomo. Noi abbiamo visto proprio questo, abbiamo preparato ed analizzato anche la partita contro il Bologna. Penso che nel secondo tempo abbiamo migliorato questi atteggiamenti e penso che il momento più importante della partita contro l’Ajax sarà uscire dalla loro pressione forte che fanno. Abbiamo lavorato proprio su questo negli ultimi giorni”.

Roma Tv: “Cambierà dal punto di vista tecnico tattico la partita? Come arriva la Roma da un punto di vista mentale e fisico rispetto a sette giorni fa?

“Fisicamente e mentalmente stiamo molto bene. La squadra è motivata ed è cosciente dell’importanza della partita e del momento. Abbiamo preparato strategicamente la partita come facciamo sempre. È una squadra molto forte ma abbiamo preparato tutti i momenti per non lasciare all’Ajax il pallino del gioco”.

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

Alessandro Florenzi

Florenzi: “La maglia della Roma è la mia seconda pelle”

Rick Karsdorp, terzino della Roma

Roma-Ajax, Karsdorp: “Sono a mio agio qui. Vogliamo superare il turno”