in

Roma-Ajax, Ten Hag: “Abbiamo perso il primo round ma siamo ottimisti”

Erick Ten Hag, Ajax
Erick Ten Hag, Ajax

Conferenza stampa prima del ritorno dei quarti di finale contro la Roma per il tecnico dell’Ajax, Ten Hag. Dopo la sconfitta per 2-1 ad Amsterdam, l’Ajax ha bisogno di almeno due gol per raggiungere le semifinali di Europa League e dovrà quindi correre dei rischi, con tutte le possibili conseguenze. Sono tanti gli aspetti da valutare, anche il fattore psicologico. Secondo il professore di psicologia dello sport Nico van Yperen, il vantaggio in casa è davvero scomparso. “I giocatori non vengono fischiati dagli spalti, né l’arbitro deve preoccuparsi di questo aspetto, il che significa che probabilmente fischierà in maniera più neutrale. Queste sono differenze psicologiche importanti per entrambe le squadre. Inoltre , gli allenatori delle squadre ospiti tradizionalmente tendono a pensare in modo più difensivo, ma ora vedono emergere una situazione neutra in termini emozionali. La mancanza di sostegno del pubblico incitante può essere anche un limite per la squadra di casa. A tal proposito, dice la sua proprio ten Hag: “Le statistiche dimostrano che il vantaggio in casa è sparito”.

Conferenza stampa

Abbiamo creato molte opportunità la scorsa settimana e abbiamo diverse varianti. Domani vedranno quali carte pescheremo”, ha detto Ten Hag. Gli è stato anche chiesto se il duello con la Roma, in caso di eliminazione dell’Ajax, sarebbe la sua ultima partita europea da allenatore della squadra di Amsterdam: “L’eliminazione non sarebbe un fallimento. Sono molto felice qui e ho un contratto per un altro anno. Stiamo costruendo una squadra pronta a competere con le grandi squadre d’Europa”.

La partita contro la Roma

“Sappiamo che la Roma sa contrastare bene, ma la scorsa settimana abbiamo contrastato in modo eccellente quei contropiedi. Dobbiamo fare lo stesso anche al ritorno. È una doppia sfida, abbiamo imparato dalla gara d’andata. Abbiamo perso il primo round, ma abbiamo giocato bene e siamo ottimisti. Siamo arrivati molte volte in area, abbiamo lottato e domani faremo altrettanto”..

Le parole di Stekelenburg

Nella stessa conferenza stampa è intervenuto anche l’ex portiere della Roma, Maarten Stekelenburg che si è completamente ripreso dall’infortunio al ginocchio che lo aveva tenuto fuori la scorsa settimana. Il portiere si è detto contento di essere tornato a Roma, e non solo per la bella città e il tempo. “I miei due anni qui sono stati molto importanti per la mia formazione anche se difficili”, ha detto Stekelenburg, la cui permanenza alla Roma non è stata quella che si può definire un successo. “Venivo dall’Ajax dove andava tutto bene. Poi improvvisamente entri in un mondo diverso e devi imparare ad affrontarlo”. Non ci saranno motivazioni di rivalsa particolari per l’ex portiere giallorosso: “Non sono qui per mostrare quello che posso fare e non mi interessa quello che pensano di me”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Justin Kluivert

Calciomercato Roma, il Lipsia pensa all’acquisto definitivo di Kluivert

Ajax-Roma

Roma-Ajax, i giallorossi pareggiano ma vanno in semifinale!