in

Roma, a Cagliari ci pensano Under e Mkhitaryan: la testa salva i giallorossi

Cengiz Under attaccante della Roma
Cengiz Under attaccante della Roma

Una Roma che risponde presente quest’oggi al Sardegna Arena contro il Cagliari, quest’ultimo di fronte ai propri tifosi (1000 o poco più) presenti oggi allo Stadio, casualmente, come l’ultima gara dello scorso campionato pre Covid (spalti gremiti e gara giocata proprio contro la formazione di Fonseca). Finì 3-4 l’ultima sfida tra le due squadre, oggi lo score è stato leggermente diverso. La Roma contro i sardi e contro il proprio passato, prima gara di un certo valore per l’ex Di Francesco che, dopo l’esperimento Olbia, ha potuto provare i propri schemi contro una squadra di livello sicuramente maggiore. La Roma di Fonseca brava invece a mantenere i nervi saldi e a recuperare uno svantaggio lampante maturato nei primi 45′ minuti di gioco. Un 2-0 che non ammetteva repliche grazie alle marcature di Rog prima e di Walukiewicz poi. Nel secondo tempo la musica è cambiata, brava la formazione di Fonseca a recuperare con le segnature di Cengiz Under al minuto ’59 (una rete liberatoria che potrebbe anche allontanare il mercato), e del solito Mkhitaryan 2 minuti più tardi, a restituire coraggio e mentalità dopo una stagione di incertezze che ha decisamente caratterizzato il piazzamento finale in classifica della squadra giallorossa.

Henrikh Mkhitaryan, esterno d'attacco della Roma
Henrikh Mkhitaryan, esterno d’attacco della Roma

Roma, a Cagliari testa e cuore. Poi torna in campo Bruno Conti

Testa e cuore, giallorosso si capisce, a salvare la faccia nel primo appuntamento importante prima dell’inizio della nuova Serie A. La Roma a Cagliari dopo le amichevoli giocate con Frosinone e Sambenedettese per cercare di capire una squadra ancora troppo tormentata da defezioni di campo (vedi Zaniolo e Perotti, quest’ultimo infortunatosi proprio oggi dopo appena 10 minuti di calcio giocato) e soprattutto da incertezze di calciomercato che porteranno altri giocatori a lasciare Trigoria prima del 19 settembre. Vedi Karsdorp, per esempio,ormai vicinissimo al Genoa, titolare dal 1′ minuto sulla fascia destra. Il cuore, perché di quello si tratta, e la grande gioia nel rivedere un certo Bruno Conti calcare il campo per festeggiare il nipote “sardo” figlio del Daniele capitano e che a Cagliari non hanno certo dimenticato. Cagliari-Roma, buona o quasi la prima vera amichevole prestagionale, adesso si aspetta il campionato.

Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli

La Juventus dice no a Milik: la Roma prova ad abbassare le pretese

Zappacosta terzino del Chelsea

Calciomercato Roma, il ritorno di Zappacosta per il dopo Karsdorp