Roma, Friedkin CI SIAMO! Ecco quando sarà il nuovo Presidente giallorosso

Dalla metà di ottobre, quando Goldman Sachs aveva proposto a JP Morgan di valutare il dossier riguardante la Roma, fino ad oggi la trattativa fra le parti è sempre filata liscia come l'olio. Pallotta e Friedkin sono alle battute finali e tutto fa pensare che per la seconda metà di febbraio la Roma avrà un nuovo proprietario.

Nel weekend appena trascorso, la seconda due diligence, quella riguardante As Roma Spv Llc, è terminata positivamente. Gli acquirenti, quindi i Friedkin, non avrebbero trovato anomalie e tutto starebbe procedendo nel migliore dei modi. In questi ultimi giorni, però, a differenza della prima parte della compravendita, tutto si sarebbe spostato in Italia dove Dan e Ryan Friedkin si vorrebbero fermare fino alla fine della trattativa.

Conclusa le due diligence, ora si starebbe passando, secondo Il Tempo, alla stesura delle prime bozze dei contratti preliminari. Già nella giornata di ieri alcuni Advisor vicini a Friedkin avrebbero inviato le prime bozze ai legali di Pallotta. Una volta messe a punto le linee guida si dovrebbe decidere come gestire le ultime, ma decisive, parti della trattativa. Uno di questi importanti aspetti sarebbe il modo in cui allocare il prezzo di acquisto dei finanziamenti fatti da Pallotta. La strategia di Friedkin, per cercare di abbassare il prezzo finale, sarebbe quella di raggiungere i 150 milioni di aumento di capitale, superando, di circa 70 milioni, i 79 milioni versati come anticipo per tale operazione. La trattativa si sta delineando sempre di più e si è arrivati agli aspetti più formali. Una cosa è certa: entro la fine di febbraio la Roma potrebbe non essere più di Pallotta.

Loading...

Nel weekend appena trascorso, la seconda due diligence, quella riguardante As Roma Spv Llc, è terminata positivamente. Gli acquirenti, quindi i Friedkin, non avrebbero trovato anomalie e tutto starebbe procedendo nel migliore dei modi. In questi ultimi giorni, però, a differenza della prima parte della compravendita, tutto si sarebbe spostato in Italia dove Dan e Ryan Friedkin si vorrebbero fermare fino alla fine della trattativa.

Loading...

Conclusa le due diligence, ora si starebbe passando, secondo Il Tempo, alla stesura delle prime bozze dei contratti preliminari. Già nella giornata di ieri alcuni Advisor vicini a Friedkin avrebbero inviato le prime bozze ai legali di Pallotta. Una volta messe a punto le linee guida si dovrebbe decidere come gestire le ultime, ma decisive, parti della trattativa. Uno di questi importanti aspetti sarebbe il modo in cui allocare il prezzo di acquisto dei finanziamenti fatti da Pallotta. La strategia di Friedkin, per cercare di abbassare il prezzo finale, sarebbe quella di raggiungere i 150 milioni di aumento di capitale, superando, di circa 70 milioni, i 79 milioni versati come anticipo per tale operazione. La trattativa si sta delineando sempre di più e si è arrivati agli aspetti più formali. Una cosa è certa: entro la fine di febbraio la Roma potrebbe non essere più di Pallotta.

Nel weekend appena trascorso, la seconda due diligence, quella riguardante As Roma Spv Llc, è terminata positivamente. Gli acquirenti, quindi i Friedkin, non avrebbero trovato anomalie e tutto starebbe procedendo nel migliore dei modi. In questi ultimi giorni, però, a differenza della prima parte della compravendita, tutto si sarebbe spostato in Italia dove Dan e Ryan Friedkin si vorrebbero fermare fino alla fine della trattativa.

Conclusa le due diligence, ora si starebbe passando, secondo Il Tempo, alla stesura delle prime bozze dei contratti preliminari. Già nella giornata di ieri alcuni Advisor vicini a Friedkin avrebbero inviato le prime bozze ai legali di Pallotta. Una volta messe a punto le linee guida si dovrebbe decidere come gestire le ultime, ma decisive, parti della trattativa. Uno di questi importanti aspetti sarebbe il modo in cui allocare il prezzo di acquisto dei finanziamenti fatti da Pallotta. La strategia di Friedkin, per cercare di abbassare il prezzo finale, sarebbe quella di raggiungere i 150 milioni di aumento di capitale, superando, di circa 70 milioni, i 79 milioni versati come anticipo per tale operazione. La trattativa si sta delineando sempre di più e si è arrivati agli aspetti più formali. Una cosa è certa: entro la fine di febbraio la Roma potrebbe non essere più di Pallotta.

Loading...

ULTIMA ORA

Atalanta Roma, gara della vita: senza i 3 punti tutto può tornare in discussione

Non sarà certo facile giocarsela contro l'Atalanta di Gasperini. Scontro diretto per un posto all'Europa che conta, Champions League che adesso più che mai...

Roma, adesso sono tutti in discussione

Fonseca, Fienga e Petrachi sembra abbiano perso le redini della squadra ma avrebbero già mosso i primi passi per farla tornare in carreggiata. La sconfitta,...

Roma, Petrachi sul banco degli accusati: si guarda al sostituto

La Roma non sta raccogliendo quanto sperato. Un 2020 da zero in pagella, partendo dalla sfida interna contro il Torino finendo poi alla disfatta...

Roma, Fonseca si prende la colpa: “Io sono il responsabile maggiore”

"E' un problema di testa". Sono state queste le prime parole usate dal portoghese per cercare di analizzare i problemi che da inizio 2020 affliggono...

Roma, Kolarov : “Ora si devono vedere gli uomini”

Le parole di Fonseca e Kolarov sembrano dette dalla stessa persona perché i concetti, i contenuti e i termini, se sono gli stessi, si somigliano. Il...

ROMA-BOLOGNA 2-3, seconda sconfitta consecutiva per Fonseca in campionato

Continua il momento buio della Roma. Sin dai primi minuti di gioco la retroguardia difensiva è andata in difficoltà lasciando diversi spazi agli attaccanti...

ROMA-BOLOGNA, le formazioni ufficiali: Mhkitaryan a sorpresa, out Kluivert

ROMA - Roma-Bologna, anticipo della 23° giornata, con i giallorossi che mirano a conquistare la vittoria contro i felsinei guidati da Sinisa Mihajovic. Il...

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!