Roma, Friedkin fra stadio e società

Ieri si è conclusa la spedizione romana degli emissari del gruppo imprenditoriale statunitense che sarebbe in procinto di acquistare l'As Roma. Nella sede romanista, però, non si è parlato solo degli aspetti societari ma anche della questione stadio che, nonostante alcune indiscrezioni che hanno lasciato a bocca aperta, dovrebbe proseguire

Il terzo giorno di incontri, più corto rispetto a quelli precedenti, ha visto protagonisti tutti gli uomini di fiducia di entrambe le parti: Baldissoni e Fienga, per Pallotta,Watts, per il gruppo Friedkin. Nella sede dell’Eur della Roma si è parlato degli ultimi, seppur importanti, dettagli da limare prima di arrivare al signing. La trattativa, secondo quanto riporta Leggo, procederebbe in maniera spedita e senza particolari ostacoli o rallentamenti.

Se, però, in primo momento si pensava di poter arrivare al signing entro la prima metà di febbraio, adesso la data della fumata bianca sarebbe slittata di qualche giorno: al 20 febbraio. Questo, sempre secondo Leggo, non sarebbe un elemento che dovrebbe destare preoccupazione visti i volti dei diretti interessati all’uscita della sede della Roma. Per l’insediamento ufficiale da presidente di Dan Friedkin, invece, bisognerà aspettare la primavera a causa dei numerosi step legali da superare, come l’Antitrust.

Altro aspetto che preoccupa molto più i tifosi del gruppo Friedkin è quello relativo allo stadio. Sempre secondo Leggo, Friedkin, nonostante le tante complicazioni, sembrerebbe interessato a voler portare avanti il progetto di Tor di Valle, alle prese con l’ennesima vicenda legale. Nella giornata di ieri, il Campidoglio avrebbe vissuto una giornata molto intensa visto il blitz della Finanza e un’inchiesta riguardante un supposto danno erariale nel conteggio delle cubature in favore di Eurnova. Dalla Roma filtrerebbe comunque ottimismo vista la trasparenza e la correttezza del lavoro fatto fino ad ora per la realizzazione dell’impianto. Il Campidoglio, una volta risolti questi problemi, punterebbe a dare il via per l’inizio dei lavori entro Pasqua.

Loading...

Il terzo giorno di incontri, più corto rispetto a quelli precedenti, ha visto protagonisti tutti gli uomini di fiducia di entrambe le parti: Baldissoni e Fienga, per Pallotta,Watts, per il gruppo Friedkin. Nella sede dell’Eur della Roma si è parlato degli ultimi, seppur importanti, dettagli da limare prima di arrivare al signing. La trattativa, secondo quanto riporta Leggo, procederebbe in maniera spedita e senza particolari ostacoli o rallentamenti.

Loading...

Se, però, in primo momento si pensava di poter arrivare al signing entro la prima metà di febbraio, adesso la data della fumata bianca sarebbe slittata di qualche giorno: al 20 febbraio. Questo, sempre secondo Leggo, non sarebbe un elemento che dovrebbe destare preoccupazione visti i volti dei diretti interessati all’uscita della sede della Roma. Per l’insediamento ufficiale da presidente di Dan Friedkin, invece, bisognerà aspettare la primavera a causa dei numerosi step legali da superare, come l’Antitrust.

Altro aspetto che preoccupa molto più i tifosi del gruppo Friedkin è quello relativo allo stadio. Sempre secondo Leggo, Friedkin, nonostante le tante complicazioni, sembrerebbe interessato a voler portare avanti il progetto di Tor di Valle, alle prese con l’ennesima vicenda legale. Nella giornata di ieri, il Campidoglio avrebbe vissuto una giornata molto intensa visto il blitz della Finanza e un’inchiesta riguardante un supposto danno erariale nel conteggio delle cubature in favore di Eurnova. Dalla Roma filtrerebbe comunque ottimismo vista la trasparenza e la correttezza del lavoro fatto fino ad ora per la realizzazione dell’impianto. Il Campidoglio, una volta risolti questi problemi, punterebbe a dare il via per l’inizio dei lavori entro Pasqua.

Il terzo giorno di incontri, più corto rispetto a quelli precedenti, ha visto protagonisti tutti gli uomini di fiducia di entrambe le parti: Baldissoni e Fienga, per Pallotta,Watts, per il gruppo Friedkin. Nella sede dell’Eur della Roma si è parlato degli ultimi, seppur importanti, dettagli da limare prima di arrivare al signing. La trattativa, secondo quanto riporta Leggo, procederebbe in maniera spedita e senza particolari ostacoli o rallentamenti.

Se, però, in primo momento si pensava di poter arrivare al signing entro la prima metà di febbraio, adesso la data della fumata bianca sarebbe slittata di qualche giorno: al 20 febbraio. Questo, sempre secondo Leggo, non sarebbe un elemento che dovrebbe destare preoccupazione visti i volti dei diretti interessati all’uscita della sede della Roma. Per l’insediamento ufficiale da presidente di Dan Friedkin, invece, bisognerà aspettare la primavera a causa dei numerosi step legali da superare, come l’Antitrust.

Altro aspetto che preoccupa molto più i tifosi del gruppo Friedkin è quello relativo allo stadio. Sempre secondo Leggo, Friedkin, nonostante le tante complicazioni, sembrerebbe interessato a voler portare avanti il progetto di Tor di Valle, alle prese con l’ennesima vicenda legale. Nella giornata di ieri, il Campidoglio avrebbe vissuto una giornata molto intensa visto il blitz della Finanza e un’inchiesta riguardante un supposto danno erariale nel conteggio delle cubature in favore di Eurnova. Dalla Roma filtrerebbe comunque ottimismo vista la trasparenza e la correttezza del lavoro fatto fino ad ora per la realizzazione dell’impianto. Il Campidoglio, una volta risolti questi problemi, punterebbe a dare il via per l’inizio dei lavori entro Pasqua.

Loading...

ULTIMA ORA

Atalanta Roma, gara della vita: senza i 3 punti tutto può tornare in discussione

Non sarà certo facile giocarsela contro l'Atalanta di Gasperini. Scontro diretto per un posto all'Europa che conta, Champions League che adesso più che mai...

Roma, adesso sono tutti in discussione

Fonseca, Fienga e Petrachi sembra abbiano perso le redini della squadra ma avrebbero già mosso i primi passi per farla tornare in carreggiata. La sconfitta,...

Roma, Petrachi sul banco degli accusati: si guarda al sostituto

La Roma non sta raccogliendo quanto sperato. Un 2020 da zero in pagella, partendo dalla sfida interna contro il Torino finendo poi alla disfatta...

Roma, Fonseca si prende la colpa: “Io sono il responsabile maggiore”

"E' un problema di testa". Sono state queste le prime parole usate dal portoghese per cercare di analizzare i problemi che da inizio 2020 affliggono...

Roma, Kolarov : “Ora si devono vedere gli uomini”

Le parole di Fonseca e Kolarov sembrano dette dalla stessa persona perché i concetti, i contenuti e i termini, se sono gli stessi, si somigliano. Il...

ROMA-BOLOGNA 2-3, seconda sconfitta consecutiva per Fonseca in campionato

Continua il momento buio della Roma. Sin dai primi minuti di gioco la retroguardia difensiva è andata in difficoltà lasciando diversi spazi agli attaccanti...

ROMA-BOLOGNA, le formazioni ufficiali: Mhkitaryan a sorpresa, out Kluivert

ROMA - Roma-Bologna, anticipo della 23° giornata, con i giallorossi che mirano a conquistare la vittoria contro i felsinei guidati da Sinisa Mihajovic. Il...

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!