in

Roma, dopo la sosta è un calendario da brividi

I prossimi impegni in programma diranno molto sulle ambizioni della squadra di Mourinho

Mourinho (Roma)
Mourinho (Roma)

Roma, al via un nuovo tour de force

Dopo la sosta delle nazionali e le fasi finali della Nations League, la stagione 2021-2022 è ormai pronta ad entrare nel vivo. Prima della prossima decisiva sfida dell’Italia contro la Svizzera del 12 novembre valida per le qualificazioni ai Mondiali, ci sarà un altro ciclo di sette partite nell’arco di 20 giorni, e la Roma di José Mourinho vuole assolutamente farsi trovare pronta. Il calendario che attende ora i giallorossi è, però, tutt’altro che semplice.

LEGGI ANCHE: Serie A: anticipi, posticipi e dove vedere la Roma dall’ 8^ alla 19^ giornata

Molte delle prossime partite che la Roma dovrà affrontare saranno infatti contro dirette concorrenti per le posizioni alte della classifica. Gare che, dopo aver subito già due sconfitte in campionato per mano di Verona e Lazio, la squadra di Mourinho non potrà assolutamente permettersi di sbagliare: in caso contrario, i giallorossi finirebbero per perdere tantissimo terreno nei confronti di squadre come Napoli, Milan o Inter, che per ora stanno viaggiando a mille. Dopo la trasferta di domenica sera contro la Juventus, la Roma dovrà vedersela, nelle tre giornate successive, anche con Napoli e Milan.

I prossimi impegni dei giallorossi

Mourinho, allenatore della Roma

Il grande problema della Roma della passata stagione era consistito negli scontri diretti. Tantissimi, infatti, sono stati i punti persi nelle partite contro le prime della classe, il che ha inevitabilmente compromesso il cammino del giallorossi in campionato. Quest’anno, con Mourinho in panchina, la speranza è quella di invertire il trend, nonostante sia già arrivata una pesante sconfitta nel derby. Domenica arriva la partita contro la Juventus, gara da non sbagliare, considerando le condizioni non ottimali dei bianconeri e la situazione di classifica dei giallorossi, già costretti, dopo sette giornate, ad inseguire.

LEGGI ANCHE: Mourinho e Spalletti, che siparietto: “Non vorrai vincerle tutte?”

Quattro giorni dopo la trasferta di Torino, la Roma andrà in casa del Bodø/Glimt per la terza giornata dei gironi di Conference League, e solo tre giorni dopo arriverà un altro impegno a dir poco fondamentale: all’Olimpico i giallorossi sfideranno il Napoli, al momento capolista della Serie A a punteggio pieno. Il 27 ottobre ancora campionato, con la trasferta contro il Cagliari guidato ora da Walter Mazzarri, e il 31 ecco un altro big match, la gara casalinga contro il Milan di Pioli. Un ciclo terribile, da cui la Roma spera di uscire con una nuova consapevolezza e in una posizione di classifica consona alle ambizioni della squadra. Non è però finita qui, perché il 4 novembre c’è la sfida di ritorno contro il Bodø/Glimt e il 7 la gara in casa del Venezia. Ora si inizia a fare sul serio, e la Roma non vuole farsi trovare impreparata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mourinho (Roma)

Roma, boom abbonamenti: oltre 14mila in un solo pomeriggio

Mayoral, Roma-Bologna

Calciomercato Roma, Mayoral sempre più lontano: interesse dalla Spagna