in

Torino-Roma, vincono i granata contro una Roma irriconoscibile

Cristante, Roma
Cristante, Roma

Torino-Roma 3 a 1. Giallorossi belli in Europa, irriconoscibili in Italia. La Roma esce sconfitta  malamente dalla trasferta di Torino. Troppo turnover, poca concentrazione, tante possono essere le cause di questa debacle. La squadra di Fonseca fa e disfa. E pensare che il primo tempo era partita forte, trovando il vantaggio al 3º minuto grazie alla rete di Borja Mayoral, servito bene da Pedro al limite dell’area batte Milinkovic-Savic. Inizialmente il gol viene annullato per fuorigioco poi la rete viene convalidata da Massa grazie all’intervento del VAR. Da quel momento il Toro prova a buttarsi in avanti, con alcune azioni clamorose come quella di Lukic che dentro l’area tira alto con il sinistro al 16º. La Roma non riesce a sfruttare alcuni contro piedi ben manovrati, con Pedro (molto impreciso quest’oggi) che calcia davanti a Milinkovic-Savic ma il cui tiro viene rimpallato da Mandragora. Ribaltamento di fronte pochi minuti dopo con Sanabria che in acrobazia sfiora il palo alla destra di Mirante e sempre con Lukic che su errore di Pedro che si lascia rubare il pallone, prova il tiro ma trova prontamente il portiere della Roma. Dal minuto 30 al 39 grande pressione del Torino che va vicino al pareggio con una conclusione di Belotti. Contropiede della Roma con Mayoral che trova però l’opposizione di Milinkovic-Savic e altra occasione persa sempre da Pedro che sbaglia l’ultimo passaggio per Carles Perez. Il primo tempo termina con il vantaggio della Roma.

La ripresa a tinte granata

All’inizio del secondo tempo subito un cambio per Fonseca con Mkhitaryan al posto dell’insufficiente Pedro. I primi minuti della ripresa vedono i giallorossi cercare il gol del raddoppio ma senza particolare convinzione. Trova, invece, la rete del pareggio il Torino con l’ex di turno, Sanabria che svetta su un cross dalla sinistra di Ansaldi e batte Mirante. Da questo momento cambia la partita. Entra Diawara al posto di Veretout ma è il Torino che ha il pallino del gioco. La squadra di Nicola trova anche il gol del vantaggio con il neoentrato Zaza che sfrutta una respinta di Mirante su tiro di Belotti. Fonseca corre subito ai ripari facendo entrare Dzeko e Karsdorp al posto di Mayoral e Reynolds, oggi molto più opaco rispetto alla partita contro il Bologna. I cambi non spostano la partita in favore della Roma che non riesce a rientrare in partita ma mostra nervosismo in campo. La confusione in campo sfocia nell’espulsione di Diawara per entrata in ritardo su Zaza. I giallorossi subiscono addirittura il 3 a 1 del Torino con Rincon, che sfrutta un assist di Belotti dopo che il numero 9 riesce a rubare il pallone a Fazio. La Roma esce con le ossa rotte e la partita di giovedì contro l’Atalanta potrebbe valere solo per le statistiche. Non c’è ancora la matematica a condannare definitivamente ma il posto Champions League è sempre più lontano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Roma Braga

Torino-Roma: formazioni ufficiali e dove vederla in tv

Paulo Fonseca, allenatore della Roma

Torino-Roma, Fonseca: “La squadra ha fatto tanti errori. Il Toro ha meritato”